PALERMO

IL CAPOLUOGO DELL'ARTE NORMANNA E BIZANTINA

Prezzo

695 a persona

Dal 19/03/23 al 22/03/23

4 giorni

Partecipanti

Minimo 15 persone

Città d’arte, misteriosa, euforica e romantica. Palermo è uno di quei luoghi dove il tempo pare essersi fermato. Qui le tradizioni e i mestieri continuano a vivere e a convivere con la modernità, una miscela di profumi, rumori e colori capace di scuotere l’anima sin nel profondo. Ogni incrocio o piazza è pervaso da una storia gloriosa, ovunque si riconoscono le tracce di una fusione di stili che vanno dall’arte arabo normanna a quella islamica e bizantina. Vivere questa città significa conoscerla nei suoi caratteri più nascosti, assaporarne il gusto e la vitalità per scoprire un po’ alla volta il suo fascino inaspettato.

Iscrizioni entro il 03/02/2023

 

Acconto € 200 alla conferma

Una immagine simbolo di Palermo sono sicuramente le cupole rosse. Rosse??? Eppure... non lo sono mai state. Secondo un noto storico, in Sicilia le cupole normanne venivano solitamente coperte con un intonaco impermeabilizzante formato da calce, sabbia e ``coccio pesto``. Un impasto di colore leggermente rosato che poteva diventare anche grigio, se esposto agli agenti atmosferici. Quando nel 1800 si diede il via al restauro della chiesa di San Giovanni degli Eremiti, l'architetto Giuseppe Patricolo valutò di colore rosso cupo l'intonaco ritrovato. Fu così che fece rivestire le cupole con un intonaco di colore rosso vivo.

Raika Fagherazzi

Sempre in Campo, è pronta ad accompagnarvi e guidarvi ovunque

PROGRAMMA

l programma delle visite potrebbe subire delle modifiche.

1° Giorno

Pullman riservato da Belluno per l’aeroporto di Venezia. Volo per Palermo(07.25/09.00). Arrivo all’aeroporto (ore 9.00)incontro con il pullman e visita del Duomo di Monreale. Qualcuno lo ha definito il tempio più bello del mondo e senz’altro il Duomo di Monreale è uno tra i più begli esempi di come l’arte, riesca ad entrare in sintonia con il cuore dell’uomo. Trasferimento in centro città a Palermo e sistemazione in hotel. Inizio delle visite ai principali monumenti del centro storico. Da Piazza Politeama scendiamo in via R. Settimo, fino ad arrivare al Teatro Massimo in piazza Verdi, il terzo teatro lirico d’Europa per dimensioni. Proseguendo per viuzze arriviamo alla maestosa Cattedrale S. Vergine Maria Assunta, in stile gotico, anche moschea quando i saraceni invasero Palermo. Si può continuare la passeggiata verso Porta Nuova, il Palazzo dei Normanni e la cappella Paladina. Uscendo dalla chiesa si passa per San Giovanni degli Eremiti, che ha una struttura molto particolare sormontata da cupole rosse che ricordano una moschea. Si prosegue entrando in Ballarò, il maggior mercato della città. Cena libera e pernottamento in hotel.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

2° Giorno

Prima colazione in hotel. Proseguimento verso la costa dello Zingaro, uno dei pochissimi tratti di costa della Sicilia occidentale, non contaminata dalla presenza di una strada litoranea. La riserva si estende nella parte occidentale del Golfo di Castellammare, nella penisola di San Vito Lo Capo che si affaccia sul Tirreno tra Castellammare del Golfo e Trapa. Passeggiata per la Riserva dello Zingaro (circa 3 ore) con partenza da Scopello e arrivo a San Vito lo Capo. Chi non vorrà fare il trekking potrà andare direttamente a San Vito lo Capo con il pullman riservato per godere del mare e magari per gustare un ottimo pranzo a base di pesce. Rientro a Palermo nel tardo pomeriggio. Cena libera e pernottamento in hotel.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

3° Giorno

Intera giornata di escursione a Cefalù – trekking alla Rocca. Cefalù è una deliziosa cittadina normanna adagiata sulle rive di un mare azzurrissimo e dominata da una rocca così celebre da essere nota semplicemente come… la Rocca. Il caratteristico borgo di pescatori è lo scenario ideale per passeggiate romantiche mentre l’interessante area archeologica terrà felicemente occupati gli appassionati di storia e cultura. L’immagine di Cefalù è indissolubilmente legata all’imponente Rocca alta 270 metri sul livello del mare che domina tutto il paesaggio. È stupenda vista nel suo insieme dal basso, ma è anche uno dei migliori punti panoramici per osservare il borgo e il mare. Un’impressionante scalinata nota come Salita Saraceni vi porterà fin quasi in cima in circa mezz’ora di fatica, che sarà ampiamente ricompensata al vostro arrivo, dove oltre alla bellezza del paesaggio potrete ammirare anche i resti di un antico Tempio di Diana. Merita una visita il piccolo Museo Mandralisca, una collezione privata che comprende una pinacoteca, una collezione di ceramiche greche e arabe, un monetario, una raccolta malacologica tra le più ricche d’Europa, e oggetti di pregio già appartenuti alla famiglia Mandralisca. Il pezzo forte della collezione è il celebre “Ritratto di Uomo” di Antonello da Messina. Date un’occhiata al Lavatoio Medievale sul Fiume Cefalino, un corso d’acqua creato secondo la leggenda dalle lacrime di una ninfa, pentita di aver ucciso l’amante che l’aveva tradita. Altri edifici degni di nota sono il Santuario Di Gibilmanna nell’omonima frazione e il Bastione di Capo Marchiafava, un baluardo di forma poligonale con la punta proiettata verso il mare risalente al XVII secolo che potete ammirare nel borgo storico. Pranzo libero. Rientro a Palermo in serata. Cena libera e pernottamento in hotel.

 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

4° Giorno

Colazione in hotel. Mattinata a Palermo. Iniziamo con la Kalsa, una vecchia zona Araba che si sviluppa attorno a Piazza Maggione e che arriva fino al Foro Italico, il lungomare della città di Palermo. Questo quartiere vanta dei veri tesori come la chiesa di Santa Maria dello Spasimo, che non ha più il tetto, ma al suo posto è cresciuto un albero nel bel mezzo della navata che si allunga verso il cielo creando un’immagine indescrivibile. Inoltre in questo quartiere si trova il Palazzo Valguarna Gangi dove fu girata la scena del ballo nel Gattopardo. Nelle vicinanze si può ammirare la chiesa di Santa Teresa, la Porta dei Greci e la Chiesa della Magione. Giunti a Villa Giulia, avrete anche il tempo per rilassarvi un po’ nel giardino avvolti dal profumo degli aranci. Visita del vecchio mercato della Vucciria per arrivare nella piazzetta della chiesa di San Domenico con tanto di chiostro. Nel primo pomeriggio trasferimento in aeroporto con breve sosta a Mondello per ammirare la famosa spiaggia cittadina. Volo per Venezia (18.05/19.40). Pullman riservato per il rientro a Belluno.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

LA QUOTA DI PARTECIPAZIONE COMPRENDE

  • transfer da Belluno per l’aeroporto di Venezia A/R
  • volo da Venezia a Palermo A/R
  • tasse aeroportuali, e il solo bagaglio a mano (max. 10kg.)
  • trasporti ed escursioni in Sicilia (esclusi eventuali mezzi pubblici a Palermo)
  • sistemazione in hotel 3* in camera doppia con trattamento di pernottamento e colazione
  • accompagnatore per tutto il tour
  • assicurazione medico-bagaglio base

La quota non comprende: gli ingressi, i pasti, il bagaglio in stiva (€65),  la polizza annullamento viaggio (€ 25), il supplemento singola e tutto quanto non espressamente indicato nella voce la quota comprende.

SUPPLEMENTO CAMERA SINGOLA: € 135

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Marocco – dal 29/04/23 al 10/05/23

Giappone – APRILE 2024

Valmorel – Tour Enogastronico

SICILIA – Palermo, Riserva dello Zingaro e Cefalù – con trekking facile dal 19/03/23 al 22/03/23

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

AGOGHÈ TOUR OPERATOR – AGENZIA VIAGGI

    Si riceve solo su appuntamento


  •   Sede Legale: Viale Medaglie d'Oro, 60 , 32100 Belluno

  •   Sede Operativa: Viale Fantuzzi, 4 , 32100 Belluno

  •    Tel: 0437-949282    Cell: 349-6375156

LINK UTILI

CONTATTACI

    © Copyright 2015 Agoghé Travel P.IVA 01103780258 C.F. FGHRKA77B41A757S

    Site by Raika Fagherazzi