L'AQUILA

E IL GRAN SASSO D'ITALIA

Prezzo

395

Dal 23/09/22 al 25/09/22

3 giorni

Partecipanti

Minimo 15 persone

L’Aquila si presenta al visitatore ancora ferita dal devastante sisma del 6 aprile 2009, ma molti monumenti sono stati riportati alla magnificenza e alle nobili sembianze del passato. La vita sta riprendendo e passeggiando tra i vari vicoli del bellissimo centro storico si respirano un’energia e una vitalità davvero coinvolgenti.

Iscrizioni entro il 20/08/2022

 

Acconto € 200 alla conferma

Campo Imperatore, Il vasto altopiano, definito dal noto alpinista Fosco Maraini, il “Piccolo Tibet”, si presenta come un paesaggio da vedere, da ascoltare e da osservare. Di origine glaciale e carsico-alluvionale, è uno degli altopiani più vasti d’Italia situato nel cuore del massiccio del Gran Sasso, all’interno del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga. L’altopiano è caratterizzato dalla presenza di laghetti a forma circolare di modesta profondità, la cui origine meteoritica per alcuni o meteorica e legata all’influenza dell’uomo per altri, spicca il Lago di Pietranzoni posto al centro dell’altopiano con ampia veduta alle spalle del Corno Grande.

Raika Fagherazzi

Sempre in Campo, è pronta ad accompagnarvi e guidarvi ovunque

PROGRAMMA

l programma delle visite potrebbe subire delle modifiche.

1° Giorno

Partenza da Belluno in pullman riservato. Arrivo a l’Aquila. Pranzo libero. Nel pomeriggio visita guidata della città. L’Aquila, sorta nel 1254, la città delle mitiche 99 chiese, 99 piazze, 99 fontane. Sebbene costantemente danneggiata da terremoti, guerre e carestie, la città dell’AquiIa ha sempre rappresentato un fondamentale centro di cultura, l’unico insediamento del Regno di Napoli che aveva uno statuto paragonabile a quelli comunali che regolavano l’ordinamento giuridico delle repubbliche fiorentine. Oggi L’Aquila si presenta al visitatore ancora ferita dal devastante sisma del 6 aprile 2009, ma molti monumenti sono stati riportati alla magnificenza e alle nobili sembianze del passato. Durante la visita verranno narrati i fatti storici e artistici che hanno reso famosa questa splendida città nel panorama europeo. Si parlerà del diploma di fondazione, dell’ istituzione delle cinque arti secondo il modello fiorentino e della nascita della Perdonanza. Si racconterà di alcuni personaggi fortemente carismatici che lasciarono segni profondi del loro passaggio, da Papa Celestino V a San Bernardino da Siena, da Giovanni da Capestrano a Margherita d’Austria. Si visiteranno: la fontana delle 99 Cannelle, il forte spagnolo, (solo esterno), il corso, la basilica di S. Bernardino e piazza Duomo, terminando eventualmente davanti alla caffetteria storica dei Fratelli Nurzia per assaggiare il torrone o il caffè al torrone che sono una specialità dell’Aquila. Cena libera in centro storico. Pernottamento in hotel 3* Centrale (HOTEL SAN MICHELE).

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

2° Giorno

Colazione in hotel e incontro con la guida. Visita paesaggistica in pullman verso I ‘Altopiano di Campo Imperatore (possibilità di salita in funivia + trekking per chi volesse avvicinarsi alla Cima). Si prosegue lino al piazzale dove termina la strada ss 17 bis e inizio della visita del giardino botanico alpino, il museo della vecchia funivia e la chiesetta della Madonna della Neve. Campo Imperatore, il più esteso altopiano dell’Appennino, si allunga ai piedi delle vette orientali del Gran Sasso e per la suggestione del suo ambiente ha fornito scenografie ideali a numerosi film e cortometraggi d’ambientazione. L’altipiano è posto ad una quota variabile tra i 1500 ed i 1900 m, è lungo circa 20 km e largo tra 3 e 7 km. Le cime che delimitano e circondano il nostro “Piccolo Tibet” sono tra Ie più elevate e emozionanti dell’Appennino. Pranzo libero (a campo Imperatore ci sono molti chioschetti con prodotti tipici abruzzesi). Si prosegue sul versante meridionale deIl’altopiano attraversando luoghi suggestivi e si raggiungerà Santo Stefano di Sessanio; uno dei borghi più belli d’Italia, il luogo simbolo del Distretto “Terre della Baronia”, in cui l’Ente Parco del Gran Sasso e Monti della Laga ha inteso recuperare un patrimonio eccezionalmente ricco di storia, cultura e tradizioni. Attraverso il racconto dei fatti storici, delle leggende e dei miti che riguardano l’antico borgo medievale, sarà possibile fare un passo indietro nel tempo, immersi nei caratteristici vicoli stretti che un tempo videro protagonisti gli esponenti di alcune delle più importanti famiglie nobiliari italiane del Rinascimento, i Piccolomini d’Aragona e i Medici. Nel pomeriggio visita di Bominaco e delle chiese di Santa Maria Assunta e San Pellegrino, quanto resta di un antico complesso monastico benedettino fondato nel X secolo. La splendida chiesa romanica di Santa Maria Assunta risale agli inizi del XII secolo e conserva al suo interno capolavori come l’ambone del 1180 e la cattedra abbaziale fatta eseguire all’abate Giovanni. Preziosi sono inoltre il candelabro per il cero pasquale, il ciborio e l’altare eseguiti nel 1223. L’ Oratorio di San Pellegrino, riedificato nelle forme attuali nel 1263, presenta un notevole ciclo di affreschi che copre interamente le pareti e la volta e rappresenta il vertice della decorazione pittorica abruzzese della seconda meta del XIII secolo. Rientro a L’Aquila. Cena libera in centro storico. Pernottamento in hotel 3* Centrale (HOTEL SAN MICHELE).

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

3° Giorno

Colazione in hotel. Partenza alla volta di Atri. Città dalle origini davvero antiche, Atri sorge su una collina a 442 metri d’altitudine nel comprensorio delle Terre del Cerrano. La città si trova incastonata tra il Mar Adriatico e il massiccio del Gran Sasso e si rivela come uno dei più importanti centri storici dell’Abruzzo. Atri ha una storia davvero lunga tanto che già in età etrusca la città era considerata un importante centro commerciale. Durante il periodo romano, invece, Atri era nota come il nome di “Hatria” e secondo alcune fonti pare l’Imperatore Adriano fosse nato proprio in questa città. Verso la fine del XIV secolo la città divenne proprietà del conte di San Flaviano Antonio Acquaviva e capitale del famoso Ducato di Atri. La famiglia degli Acquaviva dominò su queste terre fino alla metà del Settecento quando la città rientrò sotto il controllo del Regno di Napoli. Il caratteristico borgo di Atri oggi si presenta con un centro storico raccolto che ha saputo conservare gran parte del suo aspetto medioevale. Qui è possibile ammirare numerose bellezze artistiche, architettoniche e scorci davvero suggestivi sulle località circostanti. La città è caratterizzata dalla presenza di numerose chiese, palazzi storici e musei. Tra i gli edifici più interessanti ci sono il Palazzo dei Duchi Acquaviva, la rocca Medievale di Capo d’Atri, i resti del Teatro Romano e il Teatro Comunale. La ricchezza del patrimonio storico, culturale ed artistico di Atri è testimonianza della grande importanza che la città ha avuto nel passato. Tra i rioni più caratteristici ci sono Capo d’Atri, Santa Maria e San Giovanni, dove si possono percorrere delle strettissime vie che permettono il passaggio di una sola persona alla volta. Pranzo libero. Partenza per il rientro a Belluno in tempo utile per poter andare a votare.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

LA QUOTA DI PARTECIPAZIONE COMPRENDE

  • viaggio in pullman
  • sistemazione in Hotel 3 stelle centrale
  • colazione
  • escursioni come da programma
  • assicurazione sanitaria
  • guida locale
  • accompagnatore

LA QUOTA DI PARTECIPAZIONE NON COMPRENDE

  • gli ingressi
  • i pasti
  • le bevande
  • le mance
  • tutto quanto non menzionato sotto la voce “comprende”

Supplemento stanza singola € 50,00

ASSICURAZIONE COMPLETA: MEDICO/BAGAGLIO/ANNULLAMENTO – EURO 15 a persona (facoltativa ma consigliata)

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Miami e New Orleans – alla scoperta di Florida e Lousiana – dal 21/02/2023 al 05/03/2023

Egitto Classico – Cairo & Crociera sul Nilo – AUTUNNO 2023

La via degli Ospizi – passeggiata culturale –

Israele e la Terra Santa – dal 19/10/22 al 26/10/22

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

AGOGHÈ TOUR OPERATOR – AGENZIA VIAGGI

    Si riceve solo su appuntamento


  •   Sede Legale: Viale Medaglie d'Oro, 60 , 32100 Belluno

  •   Sede Operativa: Viale Fantuzzi, 4 , 32100 Belluno

  •    Tel: 0437-949282    Cell: 349-6375156

LINK UTILI

CONTATTACI

    © Copyright 2015 Agoghé Travel P.IVA 01103780258 C.F. FGHRKA77B41A757S

    Site by Raika Fagherazzi